Pronto intervento sui pavimenti musivi dei c.d. Hospitalia - Villa Adriana

Stanza Hospitalia dopo intervento
Materiale
Mosaico
Provenienza
Villa Adriana - Ambienti c.d. Hospitalia
Funzionario di zona
Benedetta Adembri

Collocazione attuale

Villa Adriana – Ambienti c.d. Hospitalia

Descrizione

Pronto intervento e pulitura degli ambienti con decorazione musiva noti come Hospitalia nell'area archeologica di Villa Adriana.

 

Pianta Hospitalia

 

RELAZIONE STORICO - ARTISTICA (Dott. Z. Mari)

 

 

Stato di conservazione iniziale

I pavimenti musivi delle stanze presentavano annerimenti dovuti agli attacchi biologici ed erano ricoperti in gran parte da cuscinetti di muschi e licheni; in alcune zone si notavano allentamenti e distacco di tessere.

La stanza HS2 presentava inoltre sollevamento e perdita di tessere in una fascia che attraversava orizzontalmente tutta la stanza, dovuta ad una infiltrazione di terra che ha favorito l’attecchimento e la crescita di elementi vegetali; tutto ciò ha causato la rapida ossidazione dei tondini in ferro usati come intelaiatura di supporto nel vecchio restauro della metà del secolo scorso, i quali in molti punti apparivano sollevati rispetto al piano di calpestio.

Interventi di restauro

Il primo intervento è consistito nell’eliminare, con spatole e spazzole morbide, i cuscinetti di muschi e licheni che ricoprivano estese zone della decorazione musiva.

 Lavori Hospitalia 04

 

Si sono così evidenziate tutte le zone dove c’erano allentamenti di tessere o lacune e si è proceduto al fissaggio e/o reintegro con malta idraulica (calce, pozzolana, polvere di marmo, sabbia,  grassello e Primal al 3%), riposizionando le tessere staccate e ritrovate entro la stanza.

Si è potuto effettuare così il trattamento biocida con Preventol al 3% in acqua, risciacquo dopo 24 ore e ripetizione dell’intervento ove necessario.

 Lavori Hospitalia 03

 

Nella stanza HS2, che presentava sollevamento e perdita di tessere, si è proceduto all’eliminazione dei tondini in ferro affioranti

 Lavori Hospitalia 02

 

mediante l’utilizzo di un trapano a batteria su cui è stato montato un disco adatto allo scopo.

 Lavori Hospitalia 01

 

Per l’eliminazione dell’intelaiatura metallica presente al di sotto sarà necessario procedere ad un nuovo stacco del mosaico. Le zone liberate dalla terra infiltrata e dai ferri sono state pulite fino ad arrivare il più possibile allo strato più compatto di sottofondo, ma in molti punti questo è ormai rappresentato da uno strato di terra e sabbia su cui era stato poggiato il supporto cementizio (ora disgregato) del vecchio restauro.

Considerando che l’obiettivo perseguito era essenzialmente quello di garantire un consolidamento dei mosaici in attesa di un intervento definitivo di restauro, si è ritenuto opportuno velare le zone di reintegro con velatino di cotone e primal, in quanto tali zone rischiavano di tornare a fessurarsi a causa del sottofondo, favorendo così nuovamente la penetrazione di acqua e terra.         

 

                                                                                                                     (Servizio Restauro)

 

DOCUMENTAZIONE FOTOGRAFICA:

Pianta

Stanza HS2

Altre stanze


Laboratorio di restauro